Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | February 2, 2023

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Elena Felici - Busline 35A

Elena Felici – Busline 35A

| On 24, Gen 2023

Qualcuno subisce ma nessuno interviene: il “bystander effect” protagonista di un acuto cortometraggio animato.

di Redazione Art Vibes


Picture: Elena Felici – Busline 35A, Production Still.


La regista italiana Elena Felici, in collaborazione con l’Animation Workshop del VIA University College di Viborg, in Danimarca, ha realizzato un acuto cortometraggio animato che riflette su un tema molto delicato e sempre di stretta attualità. Complice una breve storia a bordo di un bus si vuole porre il focus sull’indifferenza che travolge il più delle persone difronte ad eventi che potrebbero scuoterli dal punto di vista emotivo.

In gergo psicologico si parla di “bystander effect” (“effetto spettatore”), quel fenomeno sociale per il quale gli individui tendono a non soccorrere una persona in difficoltà, nonostante vi siano altri ad assistere alla medesima scena.

Sia che si tratti di egoistiche presunzioni a lieto fine o di diminuzioni del senso di responsabilità, complice la presenza di altre persone, in entrambi i casi il risultato è sempre lo stesso: qualcuno subisce ma nessuno interviene.

 

Busline35A – video courtesy of: busline35a

Questo è proprio quello che accade in Busline 35A, dove a fondo autobus una ragazzina adolescente siede in attesa della sua destinazione. Ad una fermata sale sul mezzo pubblico un uomo e si siede vicino alla ragazza, intentando un approccio verbale aggressivo e fuori luogo.

A poco distanza tre passeggeri assistono passivamente al susseguirsi delle molestie, senza intervenire, mentre i toni dell’uomo si inaspriscono progressivamente.

E’ la stessa scelta narrativa portata avanti dalla regista a porre l’accento su questa passività, le singole storie dei passeggeri in primo piano offuscano l’evolversi della situazione tra la ragazza e il suo aggressore.

A tutti è palese ciò che accade, ognuno di loro si rifugia in piccoli gesti scacciapensieri per tenere lontano il fatto da occhi e orecchie.

Infine quando l’uomo scende dal bus apostrofando malamente la ragazza la la narrazione scivola via nella più assoluta indifferenza. Nell’indecisione comune emerge l’atteggiamento più mediocre, sostenuto da una paralisi collettiva che dovrebbe far molto riflettere.


Written & Directed: ELENA FELICI
Story Consultant: MATILDE LANDI
Production Managers: NINA JOY, ANNA BONNEN
Art Directors: MIA STRØM, ALEKSANDAR KOMITOV
Technical Director: ASGER LANGHOFF
Animation Lead: ERIKA GRACE STRADA
CG Artists: KRISTIN CEDERMAN, ALEKSANDAR KOMITOV, NINA JOY, MIA STRØM, ASGER LANGHOFF, HELENA LUCCA SCHULIN
Animators: ANNA BONNEN, RIGI NAJA HJORTH, ELENA FELICI
Music: THOMAS RICHARD CHRISTENSEN, URI KRANOT, RASMUS BØGELUND
Sound Design: ANDREA MARTIGNONI

 

Elena Felici - Busline 35A, Production Still
Elena Felici – Busline 35A, Production Still

Elena Felici - Busline 35A, Production Still
Elena Felici – Busline 35A, Production Still

– website: elenafelici.com/bus-line-35a


Submit a Comment