Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | August 5, 2020

Scroll to top

Top

Art
No Comments

Domenico Canino - Hypernature

Domenico Canino – Hypernature

| On 29, Mag 2017

Una ricerca pittorica che verte sull’estetica della natura, una visione surreale e animista della vita che celebra la sacralità dell’esistenza.

di Redazione Art Vibes


Ospite nella Gallery dello Studio Sotterraneo di Roma, Domenico Canino presenta sabato 3 giugno l’esposizione della sua nuova serie di dipinti ‘post-surreali‘ dal titolo HYPERNATURE. 
Più di dieci le opere esposte, tra tele di grande formato a smalto sintetico a diversi studi su carta. 
Ancora una volta la ricerca pittorica dell’artista calabrese verte sull’estetica della natura.
 Per costruire un futuro non va dimenticato che nel pensiero primitivo originario tutto è vivente, anche il mare, le montagne, i fiumi.

C’è una verità che sta sotto gli occhi di tutti diceva Aldo Braibanti, ma che nessuno vede, ed è la semplice constatazione che ognuno di noi è una cellula di un organismo più grande, che è il pianeta sul quale viaggiamo dove tutto è vivo.
 Acquisire nel quotidiano questa coscienza porterebbe ad una mutazione profonda del nostro modo di agire o fare politica.

 

Domenico Canino - Doubling
Domenico Canino – Doubling


E’ su questa riflessione che Canino si sofferma in “Hypernature” (parola usata in fotografia di dettaglio naturalistico), trasferendo in pittura il concetto di “Iper-natura”, ponendola come mezzo di ricerca per rappresentare il concetto della “sacralità della vita“, manifestazione di una naturalità nascosta dentro di noi che ci richiama portandoci ad un contatto con essa.


La Natura e la spiritualità dunque, sono ancora una volta i soggetti che l’artista rappresenta sulla tela, dove gli elementi naturali vengono esplorati dall'”interno”, mostrandoci una visione più surreale e animista della vita, ribaltando la condizione antropocentrica. 
La mostra, che prevede un tour espositivo in diverse città italiane, sarà accompagnata dal testo critico/analitico della chief curator del C.A.R.M.A. (Centro d’Arti e Ricerca Multimediale Applicata), Veronica D’Auria, già presente con una sua riflessione sul precedente lavoro dell’Artista; “The Past, the Present and Future of the Human Condition“.


Durante le giornate di inaugurazione e di finissage, gli spazi dello Studio Sotterraneo ospiteranno le Live Performance del duo electro epic sperimentale Silent Chaos e dell’artista Lino Strangis, che accoglieranno il pubblico tra vibrazioni elettroniche e note melodiche d’ambiente.


 

Domenico Canino - The fox and the anthropocentrism
Domenico Canino – The fox and the anthropocentrism

Domenico Canino, nato a Catanzaro nel 1986 e cresciuto ad Albi tra le montagne della Sila Piccola, dove inizia i suoi
primi studi artistici inserendo l’estetica della natura come soggetto delle sue opere.
Da diversi anni vive e lavora a Roma dove ha conseguito il diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti con il progetto sulla percezione auditiva “Study on the vibration of the Iron”. Dal 2007 collabora con la compagnia di teatro antropologico visuale Maner Manush – Imago
Mundi curando le scenografie e le installazioni visuali degli spettacoli, mischiando il linguaggio 
artistico con le tecniche scenografiche.


Dal 2009 prosegue la sua ricerca nel campo della Sound Art, nel campo dell’immagine video, senza abbandonare il segno pittorico. 
Le sue Opere sono di carattere progettuale. Attraverso l’azione, la pittura e le Arti elettroniche,
 sviluppa sperimentazioni e ricerche artistiche che hanno come anima conduttrice il concetto di
 “esistenza” e la sacralità di questa.


Il binomio Arte/Vita, il tempo, la natura, lo spazio, l’animale, sono aspetti ricorrenti anche nelle sue
composizioni visivo/sonore, spesso elaborate negli spazi naturali e poi installate negli spazi
espositivi, come “My sign and the Sign of the Earth”, un’opera elaborata in due anni (2011-2012), o
 come “Pieces from the Sacred Tree”, “Blue Line in the Space”, “Ten Different Moments” (2010).


Sempre nel 2010 continua con il linguaggio e le tecniche multimediali per realizzare le opere
 video “Internal Videoportrait” e “Here”, e la serie di foto surrealistiche “Pages from Life book”.

Dal 2010 al 2017 lavora, utilizzando gli smalti sintetici, alle lunghissime serie pittoriche “Space,
Energy, Masses” , “The Past, the Present, and the Furture of the Human Condition” e “Hypernature”, quest’ultima, cerca di definire e affermare il suo stile pittorico e il suo linguaggio visivo.


– via: Art Vibes submission


Exhibition info: Domenico Canino – Hypernature

When: 3 – 11 giugno 2017..
Where: STUDIO SOTTERRANEO
, via Braccio da Montone 5, (Pigneto), 
Roma
.


Submit a Comment