Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Art Vibes | September 23, 2021

Scroll to top

Top

Hyuro - "Douce Vie", Angers

Hyuro – “Douce Vie”, Angers

| On 14, Set 2021

Festival Echappées d’Arts ad Angers: Faith 47 e Helen Bur completano il progetto iniziale di Hyuro. Un’opera murale che tra dolcezza e fragilità consegna l’anima pura di Hyuro a chiunque si soffermi ad osservare le sue fanciulle di vetro.

di Redazione Art Vibes


Picture: Faith 47 & Helen Bur. Hyuro – Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021. Photo credit: Ville d’Angers.


Era la fine dell’estate del 2020 quando l’artista spagnola Hyuro (Tamara Djurovic) fu invitata dagli organizzatori del festival Echappées d’Arts ad Angers in Francia a dipingere due pareti. Purtroppo il peggioramento delle sue condizioni di salute non le permise di realizzare l’opera.

Oggi, a distanza di un anno dalla sua scomparsa, riemerge il concept del progetto che doveva essere completato, datato maggio 2020. “Il concept di murale che più mi piace è una sorta di celebrazione della vita. La mia situazione personale rende speciale questo mio agire, ispirato anche da un articolo che ho letto recentemente che mi ha molto colpita: il titolo recitava ”La rabbia e la dolcezza di vivere”, un pezzo che parlava delle cose semplici e carine di questa città. L’idea alla base dei questo lavoro sono due figure che ballano mentre condividono una bellissima coperta; una figura per ogni parete, dallo schizzo si capirà chiaramente cosa ho in mente, sono mesi che questa idea mi rende felice.

In quel periodo Hyuro era allora in cura, stava combattendo contro una malattia che piano piano le rosicchiava via energie e speranze, ma avrebbe voluto comunque celebrare la vita attraverso quest’opera murale.

 

In occasione della nuova edizione della rassegna di arte urbana ad Angers, dopo aver consultato i parenti dell’artista, nonché i pittori amici Escif e Axel Void, si è presa la decisione di dare vita a quel bozzetto su carta.

Sono state due artiste a lei vicine che si sono prese la responsabilità di completare l’ispirazione iniziale di Hyuro. La sudafricana Faith 47 e l’inglese Helen Bur le hanno reso omaggio nel migliore dei modi, dipingendo, facendo arte, regalando lampi di libertà e colore capaci di valicare il confine della vita.

Douce Vie” è un omaggio ad una grande artista che non c’è più, “Douce Vie” (La bella vita) è un’opera che tra dolcezza e fragilità consegna l’anima pura di Hyuro a chiunque si soffermi ad osservare le sue fanciulle di vetro. Il suo linguaggio sincero ed intimo, il suo universo malinconico e intenso, la sua arte resterà per sempre un inestimabile regalo per le strade delle nostre città.

 

Hyuro - Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d'Arts ad Angers, Angers, 2021
Hyuro – Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021

Faith 47 & Helen Bur. Hyuro - Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021. Photo credit: Ville d'Angers
Faith 47 & Helen Bur. Hyuro – Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021. Photo credit: Ville d’Angers

Faith 47 & Helen Bur. Hyuro - Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021. Photo credit: Ville d'Angers
Faith 47 & Helen Bur. Hyuro – Douce Vie (Concept by Hyuro), Festival Echappées d’Arts ad Angers, Angers, 2021. Photo credit: Ville d’Angers

– via: streetartnews.net – Photo credits: Ville d’Angers.